Crea sito
"RUDERIMEDIEVALI" ...Resti di fortificazioni e costruzioni medievali nel territorio aretino

Con un minimo di conoscenze storiche e soprattutto una buona dose di passione, si possono scoprire nel territorio in cui viviamo, testimonianze di antichi castelli medievali, ridotti ormai a cumuli di pietre. Personalmente ritengo questi luoghi, molto più interessanti rispetto ai manieri, seppur affascinanti, che vediamo nelle guide turistiche e nelle cartoline del posto. Per quanto riguarda castelli ancora integri, (Poppi, Romena, Montecchio, Montauto etc.) dei quali la provincia di Arezzo è ricchissima, vi rimando ai link nella sezione "alcuni links utili" in fondo alla pagina. E' dunque inutile trattare in questo sito, argomenti già ben riportati da altri siti tra l'altro ben fatti. Ecco perché in queste pagine, tratterò gli antichi ruderi, spesso nascosti dalla vegetazione, difficili da trovare e dove sicuramente non ci sono biglietterie, o bar, o negozzi con cartoline. Poche sono le notizie alle quali possiamo accedere per conoscerne la storia e le origini. Ciò che possiamo fare è cercare da ogni fonte possibile, il maggior numero di dettagli, grazie ai quali ricostruire e riportare, seppur nel nostro immaginario e perchè no, anche con elaborazioni grafiche, all'antico splendore di un tempo, queste fortificazioni. Intorno ad ogni castello che si rispetti, c'era la vita delle persone del posto. Spesso si svolgeva a sud delle mura perché si era più a riparo dai freddi venti che giungevano da nord. Si coltivavano le terre, si facevano scambi commerciali. Si svolgevano nella maggior parte delle volte, cruente battaglie dovute ai tentativi di assedio da parte delle fazioni nemiche. Si consumavano insomma le gioie ed i dolori di un'epoca dalla quale nasce il nostro tempo odierno. Nelle pagine che seguono, troverete foto e descrizioni di alcuni ruderi medievali nella provincia di Arezzo. Troverete il link "Accedi alla mappa satellitare", per trovarvi direttamente sul rudere preso in esame, da dove potete muovervi liberamente col mouse, grazie a Google Maps. Molti castelli sono nati su antiche costruzioni di origini etrusche, e in quale terra, se non nell'aretino, possiamo riscoprire questi antichi segni del passato?! La stessa città di Arezzo, nasce appunto da antiche rovine etrusche. Dimenticavo: il sito è naturalmente in continua crescita e fatto anche da voi. Se avete quindi foto o informazioni che volete che siano pubblicate (inerenti naturalmente al tema dei ruderi medievali nella provincia di Arezzo), contattatemi nella sezione "contattami" sul menù in cima alla pagina. Risponderò naturalmente a tutti, grazie.

1. Castello di Fronzola

Fronzola, è un piccolissimo e direi affascinante borgo, nei pressi di Poppi, in Casentino. Per arrivare sul posto, basta seguire i cartelli per il vicino campo da golf, nella zona alta di Poppi. Proseguendo per la strada in salita si trova poco dopo il cartello per "Fronzola" sul lato destro della strada. E' facile comprendere l'importanza strategica che aveva questo castello che...vai alla pagina CASTELLO DI FRONZOLA

2. Castello di Pierle

Il castello di Pierle fu inizialmente di proprietà dei marchesi di Monte Santa Maria Tiberina, che si trova nella provincia di Perugia, vicino a Città di Castello. Nel 1371 appartenne invece ai Casali della vicina Cortona (AR). E' in questo anno che fu riedificato, ma nella metà del 1500 il Granduca di Toscana ne ordinò la distruzione perché all'interno della rocca vi si rifugiavano appartenenti al Vaticano, certamente intollerati dal Granducato...vai alla pagina CASTELLO DI PIERLE

3. Rudere di Gaenne

Gaenne non è certo menzionato come località nelle mappe stradali. Ci si arriva passando dalla vicina Viciomaggio (Arezzo), e proseguendo per una carreggiabile che sale per le colline, e che si ricollega a Civitella in Val di Chiana. Da questa carreggiata si deve percorrere un sentiero che porta fino alle rovine, nascoste dalla ricca vegetazione...vai alla pagina RUDERE DI GAENNE

4. Badia S. Trinità

Il monte Pratomagno, nella provincia di Arezzo, separa la vallata del Casentino da quella del Valdarno. In epoca medievale era naturalmente un ponte di passaggio tra le due valli. L'antico sito che andrò ora a trattare, si trova immerso nei boschi di castagno, tipici di questa terra....vai alla pagina BADIA DELLA SANTISSIMA TRINITA'

5. Segni dal Passato

Camminando nei boschi, dove il terreno è in pendenza, può capitare di trovare i resti di antichi muretti in pietra. Spesso ormai disconnessi, sono questi, nella maggior parte dei casi, terrazzamenti di sostenimento del terreno....vai alla pagina SEGNI DAL PASSATO

6. Castello di Montagutello

Come si può notare dalle foto sottostanti, il rudere del castello di Montagutello (XII secolo), è veramente di una bellezza suggestiva. Sito a 450 metri sul livello del mare, dominava sulla valle del fiume Cerfone. Posizione questa ben strategica per avere un controllo visivo del territorio circostante....vai alla pagina CASTELLO DI MONTAGUTELLO

7. Castello di Pieve a Ranco

I ruderi del Castello di Pieve a Ranco, sono in un terreno privato. Evitate quindi di oltrepassare la recinzione, se non con il permesso del proprietario. Detto ciò, ecco come ci si arriva:.......vai alla pagina CASTELLO DI PIEVE A RANCO

8. Castello di Rondine

I ruderi del castello di Rondine, si trovano a circa 3 Km, prima di Castiglion Fibocchi, venendo da Arezzo. Rondine, è un piccolo paese, molto suggestivo, costruito appunto, alla base di quello che rimane del castello, che dominava sulla cima della collinetta. Tutta l'area perimetrale del rudere....vai alla pagina CASTELLO DI RONDINE

9. Palazzo del Popolo

Per trovarsi fra dei suggestivi ruderi medievali, non è sempre necessario andare in posti sperduti, fra boschi o in aperta campagna. A volte, basta rimanere in città, come nel caso dei ruderi del Palazzo del Popolo....vai alla pagina RUDERI DEL PALAZZO DEL POPOLO

10. Le Mura di san Cornelio

San Cornelio (collina di castelsecco), si trova a pochi passi dalla città di Arezzo. Vi si arriva salendo su una strada che dalla statale 73 sale su per la collina (con tanto di indicazione "San Cornelio). Le antiche mura "ciclopiche" che oggi vediamo, risalgono all'epoca degli Etruschi....vai alla pagina LE MURA DI SAN CORNELIO

11. Castello di Pietramala

Il castello di Pietramala si ergeva lungo la strada che dalla città di Arezzo, conduceva alla vicina Anghiari. Di proprietà della famiglia dei Tarlati di Arezzo, era una struttura fondamentale per il controllo sulla via percorribile, che metteva in comunicazione la città con l'Adriatico....vai alla pagina CASTELLO DI PIETRAMALA

11. Castello di Porciano

Il castello di Porciano, risale al XI secolo, ed apparteneva ai Conti Guidi di Porciano. Importante centro questo, che dominava sulla valle del Casentino, da cui si vede benissimo il vicino castello di Romena. Nel XIV secolo passò sotto il dominio di Firenze. Oggi il castello....vai alla pagina CASTELLO DI PORCIANO

12. Castello di Gressa

Il castello di Gressa risale al secolo XI. Oggi, rimangono le mura perimetrali della corte superiore, e la bella torre con i suoi tre piani. L'intera struttura, è costruita (come molti castelli) sulla base rocciosa della collina. Nel lato che volge alla valle casentinese, troviamo alcune case in pietra del piccolo paesino rustico. Un posto veramente bello....vai alla pagina CASTELLO DI GRESSA

13. La Torre Pendente di Vernazzano

Per arrivare ai ruderi del piccolo villaggio medievale di Vernazzano, basta seguire le indicazioni stradali per il paese, passando dalla vicina Tuoro sul Trasimeno. Arrivati a "Vernazzano alta", si lascia l'auto, e si prosegue a piedi per il caratteristico sentiero evidenziato da un cartello turistico. Passato il ponticello in legno sul Rio, si intravede da subito la torre pendente, che domina sul sito....vai alla pagina TORRE PENDENTE DI VERNAZZANO

14. Il castello di Civitella in Val di Chiana

Il rudere del castello di Civitella in Val di Chiana, padroneggia sulla cima del colle del piccolo borgo, a 520 metri di altezza sul livello del mare. Classico esempio di costruzione longobarda, conserva ancora oggi il suo fascino, e la sua maestosità. E' visitabile entrando dal cancello principale sul lato nord delle mura. La costruzione risalente al XIII secolo, passò poi al dominio di Firenze....vai alla pagina CASTELLO DI CIVITELLA IN VALDICHIANA

15. Castello di Cennina

Cennina è un piccolo borgo, costruito dalle macerie della rocca medievale. Silenzio e bellezza, sono le due parole che descrivono questo piccolo fazzoletto di terra. Vi si arriva seguendo l'indicazione stradale appena prima del centro abitato di Bucine (per chi viene da Arezzo). Venendo invece da Montevarchi, si troverà il bivio poco dopo aver passato Bucine, in direzione per la Valdambra....vai alla pagina CASTELLO DI CENNINA

16. Castello Cattani di Chiusi della Verna

Il conte Orlando Cattani (da cui prende il nome il castello), discendente di Goffredo, era il proprietario della rocca fino a quando, nel XIV secolo, questa passò sotto il controllo di Guido Tarlati di Arezzo. Nella seconda metà del XIV secolo il castello passò sotto il dominio di Firenze e quindi dei Conti Guidi. L'intero complesso, fu costruito su di un'enorme e stabile base rocciosa.....vai alla pagina CASTELLO CATTANI

17. Il Duomo Vecchio di Arezzo

Nel 1014, vennero cominciati i lavori per la costruzione di quella che sarebbe diventato il "vaticano aretino". Una cattedrale dedicata al secondo vescovo aretino San Donato, martirizzato nel 304. La costruzione di questa cattedrale, fu commissionata dal vescovo Adamberto all'architetto Maginardo. Il luogo su cui si trovava il Duomo, è il Colle del Pionta.....vai alla pagina DUOMO VECCHIO di AREZZO

18. Castello della Montanina

Il Castello della Montanina risalente al 1117, viene conquistato dai fiorentini nel 1298. Data la posizione strategica era importante per il controllo dell’antica strada di valico delle due vallate confinanti e del percorso di crinale. Di proprietà dei Tarlati di Pietramala, è ceduto nel 1384 in accomandigia alla Repubblica Fiorentina.....vai alla pagina CASTELLO della MONTANINA

Pagina Successiva. Castello di Fronzola.>>

Alcuni links utili....


Scopri i Castelli di Arezzo
su Trivago

Castelli nella provincia di Arezzo

Storia medievale di Arezzo

Castelli di Arezzo

Previsioni meteo della provincia di Arezzo

IMPORTANTE

Mi avete scritto in tanti, e di questo ringrazio sinceramente. Con grandissima gioia mi rendo conto che la mia passione è condivisa da molte altre persone. Questo non può che rendermi felice. Voglio a questo punto dare un paio di consigli a tutti voi che, come me, desiderano passare una giornata alla scoperta di questi siti così affascinanti. Spesso e volentieri, anche se parliamo di ruderi, il terreno su cui ci troviamo può essere una PROPRIETA' PRIVATA. Evitate di scavalcare recinzioni, per non avere problemi. Spesso basta fare due chiacchere con il proprietario per avere il permesso di accedere al rudere. Ricordate, che se oltrepassiamo un DIVIETO DI ACCESSO, possiamo essere denunciati, e non vale la pena rovinarsi la giornata. Consiglio inoltre, soprattutto nel periodo estivo, di fare molta attenzione per evitare spiacevoli incontri con qualche vipera. Queste sono zone dove di certo non mancano, soprattutto dove ci sono pietre con insenature, e folta vegetazione (proprio il nostro caso). Usate sempre un bastone al posto delle mani. Indossate sempre scarponi. Evitate possibilmente di essere soli. Non voglio certo insegnare niente a nessuno, ma mi fa piacere mettere in guardia. Tutti quelli che sono interessati alle ricerche con il METAL DETECTOR (e siete in tanti), possono trovare alcune informazioni su QUESTA PAGINA. Grazie a tutti!

Copyright 2009-2015. Tutti i diritti sono riservati - Prodotto da MEI Studio